Udine, Giorno del Ricordo 2021 ricordata Norma Cossetto con l’ANVGD

Nonostante la pioggia e le restrizioni negli incontri pubblici a causa della pandemia c’è stata discreta partecipazione di autorità civili e militari, oltre che di rappresentanze di esuli al Giorno del Ricordo il 10 febbraio 2021, ore 11. Al Parco Martiri delle Foibe tra i relatori che si sono succeduti, Pietro Fontanini, sindaco di Udine, ha ringraziato quanti si adoperano per commemorare le uccisioni nelle foibe perpetrate dai Titini per pulizia etnica e l’esodo patito dagli italiani d’Istria, Fiume e Dalmazia.

Bruna Zuccolin, Pietro Fontanini e Sergio Bini

Tra le altre rappresentanze comunali c’erano Maurizio Franz, assessore alle Attività produttive, Turismo e Grandi eventi, Francesca Laudicina, assessore al Bilancio Controllo di gestione, Aziende e Società partecipate, Patrimonio (di origine istriana) e la professoressa Elisabetta Marioni, presidente della Commissione Cultura e Istruzione. Un discorso incentrato sull’importanza di mantenere viva la memoria per sviluppare la pace è stato quello di Sergio Bini, assessore regionale alle Attività Produttive e Turismo, che ha portato il saluto ufficiale di Massimiliano Fedriga, presidente della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia. Bini si è rammaricato, inoltre, per il fatto che la tragedia delle foibe e dell’esodo giuliano dalmata per molti anni siano state tenute nascoste. La relazione ufficiale è stata tenuta da Bruna Zuccolin, presidente dell’ANVGD di Udine. Dopo la deposizione della corona d’alloro al cippo del caduti c’è stata la benedizione con don Giancarlo Brianti e la recita della Preghiera dell’infoibato, composta  nel 1959 da monsignor Antonio Santin, vescovo di Trieste e Capodistria.

Oltre al labaro del Comune di Udine con la scorta tre vigili urbani e alla bandiera dell’ANVGD, si sono notate alcune delegazioni d’arma, come quella dei carabinieri. Quest’anno, a causa della pandemia non c’è stata alcuna cerimonia religiosa. Al Parco Martiri delle Foibe, oltre ai vessilli già menzionati c’era la bandiera tricolore della sezione friulana dell’Unione nazionale italiana dei Reduci di Russia. Erano poi presenti Antonello Quattrocchi, presidente della Federazione Italiana Dei Combattenti Alleati (FIDCA), nonché la bandiera dell’Istria, tenuta con orgoglio da Paolo Pertusati. Tra le autorità civili, oltre a quelle già citate, si sono notati Enrico Berti, presidente del Consiglio comunale di Udine, Luca Vidoni, consigliere di Fratelli d’Italia, Gari Di Qual, presidente della Circoscrizione Centro e alcune rappresentanze del Club UNESCO di Udine. In conclusione della toccante cerimonia con dei fiori è stata ricordata la figura di Norma Cossetto, torturata e violentata dalla barbarie titina e, infine, gettata nella foiba di Villa Surani nel 1943.

Testi e attività di Networking a cura di Sebastiano Pio Zucchiatti e E. Varutti. Fotografie del Comune di Udine, che si ringrazia per la diffusione nel blog presente, e dall’archivio dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia Dalmazia (ANVGD), Comitato Provinciale di Udine, che ha la sua sede in Via Aquileia 29 – I piano, c/o ACLI – 33100 Udine. – orario: da lunedì a venerdì  ore 9,30-12,30. Presidente dell’ANVGD di Udine è Bruna Zuccolin.

Pubblicità

Pubblicato da

eliovarutti

Comitato Esecutivo dell'ANVGD di Udine

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...