Premio letterario Villotte a S. Quirino di Pordenone sull’esodo giuliano dalmata

Oltre 120 persone hanno preso parte alla cerimonia del Premio Villotte, storie in cammino…, un cammino di storia. È stata la seconda edizione del premio letterario internazionale sul tema dell’esodo istriano, fiumano e dalmata quella di sabato 18 maggio 2019. L’evento è stato organizzato dal Circolo ricreativo Villotte di San Quirino (PN), condotto dal presidente Eugenio Latin, insieme ai Comuni di San Quirino e Pordenone. È nella sede del circolo che si è verificata la cerimonia di premiazione in Via Valle d’Istria 1.

Come si legge nel web, il primo premio assoluto 2019 è stato aggiudicato da Umberto Ambroset, studente di San Quirino, per la poesia “Pianto”. Il primo premio per la sezione racconti è andato a un veronese. I partecipanti al concorso sono stati 165, suddivisi in più categorie. Per gli organizzatori la grande rappresentanza di scuole di ogni ordine e grado a questa edizione è il più confortante risultato raggiunto. Il momento più intenso si è vissuto con la signora Olimpia Ruzzier, una delle prime esuli giunte alle Villotte oltre sessant’anni fa, ora ottantottenne. Olimpia ha premiato il vincitore primo classificato nei racconti Gianfranco Iovino, di Verona. Le opere prime classificate sono state incise su alcune mattonelle di ceramica e fissate su una parete del Centro ricreativo delle Villotte.

Il concorso è nato nel 2018 da un’idea di Luigino Vador e Nicoletta Ros. Aveva per titolo: “Villotte: storie in cammino…, un cammino di storia”. I due scrittori friulani si sono fatti portavoce delle storie degli esuli scrivendo due interessanti volumi: “Opzione Italiani” (2007) e “Senza ritorno” (2017).

Lo scopo del Concorso delle Villotte è di diffondere la storia dell’esodo e raccogliere nuove testimonianze, così da far divenire il Centro ricreativo delle Villotte un centro di documentazione sull’esodo. C’erano tanti studenti da tutta Italia e vari autori per ritirare i premi.

Il Comune di San Quirino accolse proprio in località Villotte, verso il 1956-1958, ben 49 famiglie di esuli istriani, tra cui quella stessa dell’attuale sindaco Gianni Giugovaz, presente alla premiazione, accompagnato da Patrizia Antonel, assessore all’Istruzione e da Chiara Lot, assessore alla Cultura. Era presente anche Pietro Tropeano, assessore alla Cultura del Comune di Pordenone. Il pomeriggio è stato allietato dall’armoniosa fisarmonica di Gianni Fassetta e hanno parlato altre autorità.

La fuga dall’Istria, da Fiume e dalla Dalmazia avveniva per le continue vessazioni dei titini nei confronti degli italiani. Con le opzioni esercitate o da clandestini oltre 350 mila italiani di quelle terre scappano e si rifugiano nel resto dell’Italia, che li accoglie in oltre 140 campi profughi. Si ricorda che nel 1943 e nel 1945 furono uccisi e gettati nelle foibe o in fosse comuni quasi 10 mila italiani per la pulizia etnica jugoslava.

Alla cerimonia non poteva mancare il Comitato Provinciale di Udine dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia Dalmazia (ANVGD), col suo vicepresidente Elio Varutti, che ha portato il saluto di Bruna Zuccolin, presidente del sodalizio. Una menzione di merito per la poesia è stata assegnata a Giuseppe Capoluongo, socio ANVGD di Udine, con i suoceri di Rovigno, per l’ode intitolata “Voga”.

Il concorso è stato strutturato in sette sezioni. Per le scuole: Poesia inedita a tema “L’Esodo Istriano”, (Singola o di gruppo); Poesia inedita a tema libero, (Singola o di gruppo); Elaborato grafico e/o disegno a tema “L’Esodo Istriano”, (Singolo o di gruppo); Racconto a tema “L’Esodo Istriano”. (Singola o di gruppo). Per gli adulti: Poesia inedita ed edita a tema “L’Esodo Istriano – Fiumano – Dalmata”; Elaborato grafico e/o disegno a tema “L’Esodo Istriano – Fiumano – Dalmata”; Racconto edito ed inedito, a tema “L’Esodo Istriano – Fiumano – Dalmata”.

Servizio redazionale e di Networking a cura di Sebastiano Pio Zucchiatti e E. Varutti; Fotografie di E. V.

Pubblicità

Pubblicato da

eliovarutti

Comitato Esecutivo dell'ANVGD di Udine

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...