Incontro con il comm. Giuseppe Comand, ultimo testimone delle foibe, di Mauro Tonino

Riceviamo e volentieri pubblichiamo un racconto breve di Mauro Tonino, noto scrittore, su un sensazionale evento che ha fatto accapponare la pelle a diversi altri partecipanti in altre date, per le tragiche notizie storiche raccontate da Giuseppe Comand, ultimo testimone delle foibe (E.V.).

Una immagine col maresciallo dei pompieri di Pola Arnaldo Harzarich, nello studio di Giuseppe Comand a Latisana (UD)

In un soleggiato e mite pomeriggio di primavera, assieme alla signora Giorgina Vatta, esule da Pola, sono partito da Udine per incontrare il commendator Giuseppe Comand (99 anni fra poco) a Latisana (UD), ultimo testimone dei tragici fatti accaduti in Istria nel 1943. Arrivato da Codroipo c’era pure Giorgio Maraspin che ha partecipato all’incontro.

Ad attenderci in casa, oltre a Giuseppe Comand, c’era la figlia Marialuisa che molto cortesemente ci ha accolti. Il Comand, lucido nella sua esposizione, ci ha raccontato con dovizia di particolari di quanto fu testimone.

Appartenente all’11° Reggimento Genio di Udine in quel periodo fu aggregato al reparto dei pompieri al comando del maresciallo Arnaldo Harzarich. “I pompieri rientravano sfiniti” dal nobile e contemporaneamente macabro compito del recupero  delle salme, “puzzavano di morto” il commento di Comand nella sua esposizione “l’odore di morte si sentiva fino a 4 chilometri dalla foiba”.

“Alla sera, al rientro in caserma, i pompieri parlavano di quello che avevano trovato in foiba, lo stesso Harzarich raccontava con tono concitato quello che i sui occhi avevano visto in quelle forre, corpi in disfacimento, l’odore insopportabile”.

“L’Harzarich raccontava dei segni di violenza sui corpi delle donne. Una giovane trovata in foiba semiseduta,  con il volto  rivolto verso l’alto, mostrava un sorriso, forse liberatorio nella morte”. Sempre le parole di Comand: “Quando qualcuno riconosceva uno dei corpi allineati sul bordo della foiba, seguivano urla e pianti disperati”. Durante la narrazione di questi episodi, sul volto di Comand,  emozione, ed è apparsa una lacrima.

Sentir narrare da chi ha visto e vissuto quel tragico periodo in Istria, è stato un momento di forte emozione per tutti noi. Una sensazione che nessun libro di storia potrà mai trasmettere. Grazie commendator Giuseppe Comand per la tua testimonianza!

Diploma di commendatore firmato dal presidente Mattarella a Giuseppe Comand del 12 gennaio 2018

Lucilla Bergamo, di Firenze, ha scritto questo messaggio in Facebook il 13 aprile 2019, dopo aver letto il racconto di Mauro Tonino: “Ringrazio Dio per aver evitato questo a mia madre che in quel periodo faceva la spola… Sanvincenti… Pola… Trieste… Desenzano del Garda profuga prima ancora dell’esodo, ma proprio per questo mai andata né in campo profughi, né è mai stata testimone di una simile esperienza, anche se molti parenti e amici non sono più tornati e sicuramente buttati in foiba… Grazie signor Tonino per i suoi approfondimenti”.

Si ricorda che lo scrittore Mauro Tonino è dal 2019 membro del Comitato Esecutivo  dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia Dalmazia (ANVGD) di Udine. Tutte le altre persone nominate nell’articolo sono soci dell’ANVGD di Udine. Nella fotografia di copertina si vedono Mauro Tonino, a sinistra, Giuseppe Comand, seduto, Giorgio Maraspin e Giorgina Vatta a Latisana il 10.4.2019.

Servizio giornalistico e di Networking a cura di Tulia Hannah Tiervo, Sebastiano Pio Zucchiatti e E. Varutti. Fotografie della collezione di Mauro Tonino e dall’archivio dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia Dalmazia (ANVGD), Comitato Provinciale di Udine, che ha la sua sede in Vicolo Sillio, 5 – 33100 Udine. Telefono e fax 0432.506203 – orario: da lunedì a venerdì  ore 9,30-12,30. Presidente dell’ANVGD di Udine è Bruna Zuccolin.

AIUTACI A CONTINUARE QUESTO IMPEGNO. ISCRIVITI AL COMITATO PROVINCIALE DI UDINE DELL’ANVGD !

La quota d’iscrizione per il 2019 è di euro 20 per il capofamiglia e di euro 5 per i familiari conviventi. Si può pagare presso la nostra sede a Udine in Vicolo Sillio 5, ricevendo un gadget. Se non potete spostarvi, telefonateci, verremo noi da voi.


Mauro Tonino, a sinistra, Giuseppe Comand, seduto, Giorgio Maraspin e Giorgina Vatta a Latisana il 10.4.2019

Il 2.1.2020 Giuseppe Comand muore a Latisana (UD).

Intervento di Bruna Zuccolin, presidente ANVGD Udine sulla morte di Giuseppe Comand, “La Vita Cattolica”, settim. diocesano del 9.1.2020.
Pubblicità

Pubblicato da

eliovarutti

Comitato Esecutivo dell'ANVGD di Udine

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...